Come funzionano le tecnologie bioinformative

Standard

youloveit_ru_winx_5_sezon_mesta_i_fony01

Alla fine è proprio così: è in noi la chiave per aprire la porta, modificare gli eventi della nostra vita ed i parametri bio chimici del nostro corpo. Fino a cambiare il nostro DNA.

Ce l’hanno detto in tutte le salse pensatori, profeti ed esoteristi ma adesso questa consapevolezza sta arrivando nella nostra vita con una forza ed una evidenza mai viste.

Sono decenni che in Russia diversi scienziati e guaritori ottengono risultati formidabili nel campo della salute, che lasciano davvero a bocca aperta chi ne sente parlare per la prima volta.

Cura addirittura istantanea di malattie definite incurabili, perfino rigenerazione di organi, insomma qualunque prodigio in campo medico possiamo immaginare.

E, cosa determinante, sono in massima parte certe, documentate, validate da centinaia di documenti medici, pubblicati in diversi volumi che raccolgono solo i referti medici prima e dopo (“il rene non c’è, il rene c’è”…).

E anche qui in Italia da qualche anno stiamo avendo i primi successi, tangibili, utilizzando questo nuovo approccio.

Ma come fanno ? Come si fa ?

Il principio di base è che tutto è collegato al nostro campo informativo: il corpo, gli affetti, gli eventi della nostra vita, la struttura della nostra realtà.

Modificando l’informazione si modifica la struttura della materia ed il corso degli eventi.

Semplice, e anche comprensibile: ormai da diverse fonti gli scienziati ed i pensatori ci dimostrano che la mente, il corpo e lo spirito sono interrelati.

Il punto è riuscirci davvero, nella pratica, ottenere dei risultati concreti e costruire una piattaforma stabile di gestione della realtà.

Qui si aprono davvero i giochi, nell’incontro con la nostra realtà quotidiana e le nostre inclinazioni.

Con quanto siamo disposti a mettere in gioco del nostro tempo e della nostra passione.

In realtà l’equazione per il pilotaggio della realtà è molto semplice:

S = E * T

Il successo (S) nella gestione della realtà è funzione dell’energia (E) che riusciamo a veicolare per il tempo (T) che ci dedichiamo.

E’ possibile avere risultati istantanei, se si veicola una frequenza molto elevata, ed una certezza assoluta riguardo all’avvenimento.

Ed è possibile lavorare per mesi ad un obiettivo, piano piano costantemente aggiungendo un granulino dopo l’altro alla nostra opera.

Per la realtà non fa differenza: risponde uguale. Come ci insegnano da tempo mistici e fisici è solo uno specchio.

  grabovoi 3Dr. Arcady Petrov  - Russo Paranormalarepjev

Ok, devo proiettare molta energia e continuare nel tempo per essere sicuro di ottenere un risultato, ma cosa devo fare in concreto ?

Si tratta per lo più di visualizzazioni, alcune più semplici altre più strutturate, che servono appunto per concentrare l’energia ed attivare tutte le risorse, in primis quelle spirituali e dell’anima, che abbiamo a disposizione.

Arkady Petrov, Grigori Grabovoi, Igor Arepjev ne hanno codificate molte.

Alla fine, però, è la nostra anima a guidarci, a trovare il metodo più giusto e semplice per raggiungere un obiettivo.

La realtà si modifica se è la nostra anima a parlarle, non la nostra mente limitata.

L’anima può tutto perché è della stessa materia di base della realtà e la sua frequenza è riconoscibile da ogni forma di vita.

Luigi Stefano Candela

Una risposta »

  1. Pingback: Un nuovo seminario sulle Tecnologie della Vita Eterna di Grabovoi con Stefano Candela | artinmovimento.com

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...